I Lunedì di Pollice – 26 novembre 2018

 

I lunedì di Pollice – 53° puntata

Inceneritori no, Termovalizzatori si. Ma la produzione di residui speciali o pericolosi sono in aumento e spesso sono abbandonati. Rifiuti, nei primi sei mesi del 2018 cresce la produzione in Italia. I dati sono ufficiosi ma nelle città monitorate la produzione dei rifiuti è in aumento: Roma +3%, Milano +1%, Pisa +4%, Trento 5% e Brindisi +15%.La produzione rifiuti in Italia nel primo semestre 2018 continua a crescere, o questa è la tendenza se si analizzano i dati che cominciano ad affluire dalle principali città italiane. Dopo la battuta d’arresto avvenuta dal 2010 al 2015, che ha registrato un crollo della produzione del 9% (dai 32,479 milioni di tonnellate prodotte nel 2010 alle 29,524 milioni di tonnellate del 2015), dal 2016 ad oggi i rifiuti sono tornati a salire.Secondo i dati Ispra, che fotografano la situazione fino al 31 dicembre 2016, la crescita rispetto al 2015 è del 2%. Mentre, stando ai dati raccolti da Eco dalle Città, la situazione nel 2017 vede la produzione rifiuti ricalcare l’andamento del 2016 con leggeri aumenti nelle principali città italiane. Il merito di questo incremento è sicuramente da ricercare nello strano mix tra la ripresa dei consumi e il calo delle politiche attive sul fronte della riduzione dei rifiuti.Foto e video del Circolo di Vas Lecce : ecco i rifiuti speciali nel Canale Asso a Nardò

Pubblicato da Vas Lombardia su Lunedì 26 novembre 2018



Una risposta a:
I Lunedì di Pollice – 26 novembre 2018

  1. Franco Quaranta ha detto:

    sarei interessa a conoscere il vostro parere sui termovalorizzatori di ultima generazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com