PRIMO WEEKEND DI AGOSTO VAS LANCIA UN APPELLO ALLA PRUDENZA AGLI OLTRE DODICI MILIONI DI TURISTI CHE IN QUESTE ORE SI RECHERANNO AL MARE O IN MONTAGNA

Mare_2ATTIVO UN NUMERO VERDE (800.866158) PER SEGNALARE  DISSERVIZI, CASI DI INQUINAMENTO DEL MARE E DELLE SPIAGGE ED AREE A RISCHIO INCENDI

“Al mare o in montagna ma con prudenza” l’Associazione ambientalista VAS Onlus rinnova l’appello alla prudenza in occasione del primo weekend di agosto in cui oltre dodici milioni di persone si mettereanno in movimento per raggiungere le proprie mete turistiche.
Agosto è il mese in cui registriamo gli incidenti stradali più gravi, raccogliamo il maggior numero di segnalazioni di disservizi ed inquinamento dalle località balneari ed annotiamo il maggior numero di incendi boschivi – ha annunciato il Responsabile Campagne nazionali di VAS Walter Iannotti –  ci auspiamo che a partire da questo primo weekend di agosto 2009 si segni finalmente un’importante ed auspicata inversione di tendenza.
Per ottenere tutto ciò – ha aggiunto Iannotti – è fondamentale la piena collaborazione di tutti, cittadini, istituzioni e giornalisti, una maggiore consapevolezza del proprio senso civico, maggiore coscienza e soprattutto una maggiore prudenza.
Gli incidenti stradali non sono una fatalità che accade per caso. Per la quasi totalità dipendono dal comportamento di chi è in strada e dal suo stato psico-fisico.  Mancato rispetto delle regole di precedenza, guida distratta e velocità elevata da sole provocano quasi il 50% delle tragedie stradali. Improprio quindi parlare di «incidenti», come se si trattasse di qualcosa di casuale. Meglio parlare di incoscienza o di scarso timore di subire sanzioni per comportamenti irresponsabili.
L’obiettivo della Campagna “Vacanze coi fiocchi” è quello di sensibilizzare quanti si metteranno in strada per le prossime ferie estive al rispetto delle regole. Un modo semplice e a costo zero per ridurre incidenti e vittime. “Vacanze coi fiocchi” è promossa a livello nazionale dal Centro Antartide, dall’Osservatorio per l’Educazione Stradale e la Sicurezza della Regione Emilia-Romagna, dall’Assessorato ai Lavori Pubblici della Regione Lazio a cui ha aderito con fermezza l’Associazione ambientalista VAS Onlus particolarmente attiva nel periodo estivo con due iniziative nazionali quali “Diritti al mare, diritti del mare” e “Preveniamo gli incendi”.
VAS, inoltre, ricorda che oltre alla prudenza per questa nuova estate sarà fondamentale adottare alcune semplice regole  di prevenzione per impedire l’innesco di incendi boschivi quali:
NON ACCENDERE FUOCHI FUORI DALLE AREE ATTREZZATE. Non abbandonare mai il fuoco, prima di andare via accertati che sia completamente spento.  NON GETTARE MOZZICONI DI SIGARETTE O FIAMMIFERI ANCORA ACCESI. Possono incendiare l’erba secca delle scarpate lungo strade, ferrovie, ecc.  PRIMA DI PARCHEGGIARE L’AUTO ACCERTATI CHE LA MARMITTA NON SIA A CONTATTO CON L’ERBA SECCA. Il calore della marmitta potrebbe incendiarla.  NON ABBANDONARE I RIFIUTI NEI BOSCHI E NELLE DISCARICHE ABUSIVE. Utilizza gli appositi contenitori: i rifiuti se abbandonati, possono rappresentare un pericoloso combustibile.  NON BRUCIARE, SENZA LE DOVUTE MISURE DI SICUREZZA, LE STOPPIE, LA PAGLIA E ALTRI RESIDUI AGRICOLI. Rispetta le norme regionali in materia. Circoscrivi ed isola il terreno con una fascia arata di sufficiente larghezza efficace ad arrestare il fuoco. In pochi minuti potrebbe sfuggirti il controllo del fuoco.  SE AVVISTI DELLE FIAMME O ANCHE SOLO DEL FUMO DAI L’ALLARME. CHIAMA IL 1515 Non pensare che altri l’abbiano già fatto. Fornisci le indicazioni necessarie per localizzare l’incendio.  NON SOSTARE IN LUOGHI VERSO I QUALI SOFFIA IL VENTO. Potresti rimanere imprigionato tra le fiamme e non avere più una via di fuga.  L’INCENDIO NON È UNO SPETTACOLO, NON SOSTARE LUNGO LE STRADE, intralceresti l’arrivo dei mezzi di soccorso e le operazioni di spegnimento necessarie per gestire l’emergenza.
Se avvisti un incendio telefona subito al 1515 del Corpo Forestale dello Stato
VAS invita a contattare il NUMERO VERDE gratuito 800.866158 per segnalare: zone degradate a rischio incendio; cigli stradali e ferroviari non ripuliti da sterpaglie; aree agricole abbandonate; presenza di discariche abusive. Il NUMERO VERDE 800.866158 sarà in funzione 24 ore su 24 con segreteria telefonica, e vi si potrà accedere da tutta Italia.
E per coloro che si recheranno in una localita balneare VAS annuncia che il Numero Verde 800866158 sarà attivo anche per segnalare : casi di inquinamento della spiaggia, del mare e dei corsi d’acqua; preclusione di accessi al mare; ingombro della battigia non soggetta a concessione, che quindi deve rimanere libera ed accessibile a tutti; mancanza di accessi e strutture per disabili; incuria dei varchi tra gli stabilimenti (la pulizia è a carico del concessionario della spiaggia); tariffe improprie o obblighi di comprare “pacchetti” comprendenti servizi non richiesti oltre all’ingresso (sdraio, ombrelloni, cabine in abbonamento stagionale, ecc.); natanti a motore troppo vicini alla spiaggia; casi di abusivismo edilizio;  moto ondoso; disservizi soprusi e  violazione delle norme vigenti, ecc.
Anche al mare VAS fa appello alla prudenza e impartisce alcuni consigli utili:
Non fare il bagno durante la digestione, lascia trascorrere almeno tre ore dall’ultimo pasto prima di fare il bagno.  Dopo una lunga esposizione al sole entra in acqua gradualmente.  Non allontanarti dalla spiaggia oltre i 50 m. usando materassini, ciambelle, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili.  Evita di tuffarti dagli scogli.  Non immergerti se non sei in buone condizioni psicofisiche e se non sono passate almeno 4 ore dal pasto o due da uno spuntino.  Segnala la tua presenza in immersione con un robusto galleggiante segnasub (bandiera rossa con striscia diagonale bianca visibile a 300 metri).  Non esporti al sole nelle ore calde e inoltre ricordati i seguenti aspetti e norme comportamentali: Controlla il periodo e il tempo di esposizione: evita l’esposizione nelle ore più calde della giornata (11-16), soprattutto per bambini e anziani. Evita, inoltre, le esposizioni prolungate.  Mantieni il giusto livello di idratazione corporea: bevi regolarmente, in rapporto alla quota di liquidi ed elettroliti persa con il sudore.  Assoluto divieto di esporre intenzionalmente al sole neonati e bambini di età inferiore ai tre anni.  Alcuni antisolari vengono ancora chiamati scorrettamente “schermi totali”, ma ormai deve essere più che chiara la loro attività parziale e non completa nei confronti degli UVB. L’ applicazione degli antisolari devi ripeterla più volte durante la giornata, affinchè possano avere una reale efficacia protettiva. Ricordati che in generale i vestiti di colore scuro danno una protezione contro gli UV doppia di quella dei capi chiari.  Non fare il bagno in acque inquinate o visibilmente non chiare, per la possibilità di sviluppare dermatiti o altri disturbi irritativi cutanei che possono manifestarsi con eczemi accompagnati da prurito, provocati dalla carica batterica e dalla virulenza dei germi presenti nelle acque.  Non entrare in acqua se le condizioni meteo e il mare non sono ottimali.
Per le emergenze in mare chiamare il numero 1530 Capitanerie di Porto
Non ci resta, quindi, – concludono gli attivisti di VAS – di augurare buone vacanze a tutti e prudenza!
Roma, 1 AGOSTO 2009



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com