Storia di Vas

L’associazione ambientalista Verdi Ambiente e Società (VAS) è nata nel 1991, ma è stata riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente con D.M. del 29 marzo 1994: è iscritta all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca .

È una associazione apartitica e senza fini di lucro che si propone di portare avanti progetti e iniziative di solidarietà sociale, di tutela e valorizzazione della natura e dei beni storico-culturali.

I suoi valori (ecopacifismo, biodiversità, beni comuni) sono stati fatti propri dai gruppi locali organizzati in Circoli Territoriali che fanno capo a loro vota ai rispettivi Coordinamenti Regionali, laddove costituiti.

L’attività svolta in questo arco di tempo di ormai più di 20 anni si è diversificata e ha toccato più ambiti e settori.

Ha aderito alla Carta dei diritti delle generazioni future(lanciata nel mondo da Jacques-Yves Cousteau), presentandola in Italia.

Nel settore dell’educazione ambientale ha ideato il concorso nazionale e internazionale Immagini per la Terra”, e ha intrapreso iniziative di sensibilizzazione e confronto con gli insegnanti.

Ha da sempre sostenuto lo sviluppo delle energie rinnovabili e una scelta di “decrescita felice” contro l’opzione del nucleare.

Si è sempre posta in difesa delle popolazioni esposte all’inquinamento elettromagnetico.

Ha ingaggiato una dura battaglia per ripulire l’Italia dall’amianto.

Dal 1991 VAS Onlus conduce una Campagna Nazionale con l’obiettivo di accrescere la sensibilità e l’impegno di tutti nel salvaguardare il patrimonio boschivo italiano, un’immensa risorsa di biodiversità dal titolo Preveniamo gli incendi. Negli anni ha ricevuto importanti riconoscimenti istituzionali quali il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, del Ministero delle politiche Agricole e Forestali e di diverse Regioni: dal 2008 “Preveniamo gli incendi” ha ricevuto il Patrocinio di numerosi Parchi Nazionali nonché il riconoscimento e la collaborazione di una delle principali organizzazioni italiane rappresentanti del mondo agricolo la CIA (Confederazione Italiana Agricoltori).

Dal 1996 VAS Onlus conduce una Campagna Nazionale interamente dedicata alla Risorsa Mare dal titolo “Diritti al mare, Diritti del mare”.

Attualmente porta avanti iniziative a sostegno dell’agricoltura ecologica e della sicurezza alimentare, nell’ambito della Campagna Mangiasano: organizza mercatini di prodotti biologici e locali, promuove il recupero di sementi tradizionali e quindi della biodiversità, realizza progetti di studio e di approfondimento per dare un contributo teorico alla discussione in ambito nazionale.

Da 15 anni, e con un impegno costante, affronta i problemi inerenti lo sviluppo biotecnologico in ambito agricolo: dal 2003 ha promosso la Coalizione Liberi da Ogm (che nell’autunno 2007 ha realizzato la più grande Consultazione Nazionale sugli Ogm), denunciando i casi di inquinamento genetico e battendosi per una normativa nazionale di tutela degli agricoltori e dei consumatori, nonché realizzando ricerche sulle questioni socio-economiche più dibattute (brevetti, potere delle lobby biotech, accesso alle risorse genetiche).

Dal 2003 VAS organizza annualmente a Milano il convegno nazionale “Immissioni ed emissioni” che mette a confronto le esperienze man mano maturate sull’inquinamento delle più importanti città d’Italia e che è arrivato alla sua 13° edizione.

Da diversi anni ormai è stata attivata la Campagna nazionale “VAS Ecoturismo” con la consapevolezza che oggi bisogna ridurre gli impatti derivanti dal turismo di massa.

L’Associazione è presente anche nel settore editoriale, con la rivista Verde Ambiente(periodico di politica, scienza e tecnica), il notiziario “News” e numerose pubblicazioni relative a temi di ambientalismo.

Assieme al suddetto periodico VAS Onlus nel 2010 ha ideato il Premio Internazionale “Verde Ambiente” con lo scopo di individuare personalità italiane ed internazionali impegnate a difesa dell’ambiente, dei diritti civili e sociali: il Premio giunto alla sua quarta edizione viene conferito annualmente a giugno a Sorrento in occasione degli eventi preparatori alle celebrazioni della Giornata Mondiale dell’Ambiente indetta dalle Nazioni Unite