Agenda 21 Network

Agenda 21 Network
Da gennaio 2009 VAS ha aderito al gruppo di lavoro Rifiuti 21 Network istituitosi il 17 ottobre 2007 a Reggio Emilia, nell’ambito dei gruppi di lavoro del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, coordinato dal Comune di Reggio Emilia, a cui hanno aderito inizialmente le Province di Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Torino e i Comuni di Genova, San Martino in Rio (RE) e Trento, insieme al Ministero dell’Ambiente e al Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, in collaborazione con Enia spa, Ecosportello Legambiente, Idecom srl e Pafin 91 srl.

Successivamente hanno aderito anche il Comune della Spezia, la Provincia di Gorizia, il Comune di San Benedetto del Tronto (AP), l’Associazione dei Comuni Virtuosi, il Comune di Nocera Inferiore (SA), il Comune di Cavriago (RE), il Comune di Suzzara (MN), il Comune di Avigliana (TO), il Comune di Monte San Pietro (BO), il Comune di Capannori (LU), Comieco, la Fondazione Università Verde, il gruppo di lavoro “Rifiuti” del Coordinamento Siciliano A21L, e l’Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia.

 

Gli obiettivi del gruppo di lavoro consistono:

  • nell’analizzare e approfondire le migliori pratiche per la riduzione a monte dei rifiuti ed il ruolo degli Enti Locali
  • nel creare una rete per lo scambio di conoscenze ed esperienze in materia di RD
  • nello sviluppare ulteriori nuove pratiche nel settore della gestione sostenibile della raccolta e differenziazione dei rifiuti
  • nel favorire l’adozione di proposte e progetti che anche sul piano normativo promuovano la diffusione della RD e del riciclo eco-efficiente.
  • realizzazione di un manuale che contenga linee guida per la raccolta differenziata negli Enti Locali e la riduzione dei rifiuti;
  • realizzazione di un censimento della situazione italiana in merito alle quote di raccolta differenziata nei Comuni italiani e delle modalità di raccolta;
  • attivazione di un “punto di ascolto / sportello” rivolto agli enti locali e anche ai cittadini e collegamento con la rete degli ecosportelli.