Dalla Cina il misuratore portatile di polveri sottili

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPrint this page

 

Misuratore polveri sottili.

Conoscere in ogni momento quanta CO2 e polveri sottili ci sono in casa e all’aperto, così da sapere se è il caso di uscire o meno, aprire o chiudere le finestre, indossare una mascherina.

Con l’emergenza smog alle stelle, una startup che ha base in Cina punta a dare ai cittadini il controllo su quel che respirano, o almeno la consapevolezza.

L’azienda Airvisual ha lanciato sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo un misuratore portatile delle condizioni dell’aria.

Misuratore polveri sottili.1.

Il dispositivo si chiama Node, dialoga con smartphone, pc e invia i dati che raccoglie alla società, che così può analizzare il trend dell’inquinamento, mostrarlo su una mappa.

Misuratore polveri sottili.2.

Abbiamo sempre accettato senza problemi la qualità dell’aria intorno a noi, e questo in parte perché finora non avevamo uno strumento per controllare cosa respiriamo“, dicono gli ideatori.

Per iniziare una produzione di massa, Airvisual punta a raccogliere un finanziamento di 10mila dollari.

La campagna, lanciata ieri, ne ha già superati 6mila.

Con un’offerta da 149 dollari i finanziatori posso prenotare un dispositivo, che misura i livelli di CO2, PM2.5 e manda un avviso sullo smartphone quando sono troppo elevati.

Se l’utente è d’accordo, l’apparecchio invia i dati rilevati all’azienda, che li elabora e li mette su una mappa a disposizione di tutti sul web.

Questa possibilità non è però aperta ai cittadini cinesi, cui il governo non consente di comunicare pubblicamente i dati sulla qualità dell’aria.

 

(ANSA del 2 febbraio 2016, ore 15:03)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.